paesaggi sonori abruzzo

Concerti e festival musicali in Abruzzo per l’estate 2017

L’Abruzzo, in estate, è quel posto in cui si fa a gara a chi ha la sagra più grossa. Non c’è infatti paese in cui, tra luglio e agosto ma anche settembre, non ci si sfidi a colpi di brace per gli arrosticini o con altri piatti tipici della tradizione culinaria abruzzese da preparare per lunghissime file di clienti impazienti.

Nella mia personale battaglia nel tenere vivo un blog sull’Abruzzo senza per forza di cose dover parlare di cibo però, oggi vorrei segnalare a voi miei cari lettori una lista di altri momenti clou dell’estate abruzzese, in cui anche se il cibo in tutte le sue declinazioni e le bevande di tutte le gradazioni son sempre presenti, a farla da padrona è la sana voglia di portare, grazie alla musica, un po’ di aggregazione e magari anche un po’ di “turismo culturale” in posti dimenticati dalle rotte consuete. E se le feste dedicate ai santi patroni, in questo campo, aiutano a far ospitare starlette e cantanti più o meno sanremesi in ogni angolo d’Abruzzo, c’è tutta un’altra serie di eventi più o meno indipendenti che meritano certamente l’attenzione di un pubblico più attento alla ricerca e alla sperimentazione musicale.

Così, senza offendere tutte quelle realtà che ancora non conosco (potete, anzi dovete segnalarle nei commenti!), ecco una lista di festival in Abruzzo da segnare sull’agenda per l’estate 2017.

festival-concerti-abruzzo-estate-2017

Arzibanda, un festival popolare

E vabbe’, chi mi conosce sa che non potevo non partire da qui. E cioè dal festival che mi onoro di organizzare da quando ho cominciato a capirci qualcosa in più sul mondo. Arzibanda di anni ne ha venti; è un evento che a me e agli altri che lo mettono in piedi piace definire festival popolare e si svolgerà nel 2017 dal 20 al 23 luglio. Come sempre a Capistrello, nel cuore della Valle Roveto, dove sin dal 1997 cerca di portare una diversa proposta musicale rispetto a quella che un territorio così distante dai centri più importanti della promozione culturale è abituata a vivere. A giudicare dalle venti edizioni precedenti questo obiettivo è stato ampiamente raggiunto; per il 2017 invece, in attesa del programma completo – e rigorosamente gratuito – è già possibile segnarsi i nomi dei primi artisti del cartellone, che sono Diaframma, Med Free Orkestra e Gianluca Petrella. (Arzibanda quest’anno sta intavolando anche una sorta di gemellaggio con Borgo Universo, un festival in procinto di nascere ad Aielli che Qualche riga d’Abruzzo seguirà da vicino e di cui vi racconterò presto in un prossimo post).

Siren Festival

La settimana successiva ad Arzibanda, dal 27 al 30 luglio, l’Abruzzo musicale indipendente segna invece sul calendario il suo appuntamento più importante a pagamento. È il Siren Festival in programma a Vasto, giunto quest’anno alla terza edizione e che è già stato capace di portare nella città costiera una serie di artisti che da queste parti non si erano mai visti così tutti insieme. Il Siren ha già dimostrato nelle precedenti edizioni di avere un’organizzazione e un respiro di livello internazionale, così come diverse sono le lingue parlate all’interno del programma ufficiale, che si può consultare per esteso sul sito dell’evento e che vedrà presenti, tra gli altri, i Baustelle, Trentemoller e Apparat Dj.

La calda costa abruzzese in musica

Rimanendo sulla calda costa che durante l’estate dà il meglio di sé, ci spostiamo un po’ più a nord, dalle parti di Pineto, dove dall’11 al 13 agosto è in programma l’undicesima edizione di un festival in costante crescita di pubblico e consensi. Pinetnie Moderne si svolgerà anche quest’anno presso il Parco della Pace e anche quest’anno ad ingresso gratuito, e vedrà susseguirsi sul palco, tra gli altri, Cesare Dell’Anna & Opa Cupa, gli Ex Otago e, nella serata principale, gli Afterhours di Manuel Agnelli & co.

Un altro evento che fa delle sonorità del Sud Italia e dei Sud del mondo la sua vocazione è il Progetto Sud Festival di San Salvo Marina, in programma invece a fine agosto, dal 25 al 28, con tanto “street food d’aMare”, ma soprattutto, per questa quarta edizione, con Modena City Ramblers, Roy Paci, Mama Marjas e Clementino sul palco.

Per parlare di eventi a Pescara durante l’estate 2017 ci sarebbe forse bisogno di un post a parte tante sono le iniziative messe in atto per cercare di intrattenere in ogni modo gli “avventori” della città costiera più grande d’Abruzzo. Qui, però, visto il tema del post non si può non segnalare l’Indierocket Festival, consolidata realtà attiva da oltre un decennio presso la ex Caserma Di Cocco, in cui dal 23 al 25 giugno si potrà entrare gratuitamente fino alle 21.00 e pagando cinque euro da quell’ora in poi. Tutte le anticipazioni le trovate sul sito dell’evento.

Paesaggi sonori

Se il ritorno di pubblico nei festival organizzati sulla costa può essere spesso assicurato da una maggiore densità abitativa, l’Abruzzo interno certo non si arrende e anzi, quest’anno sembra anche rilanciare se prendiamo in esame ad esempio l’evento Paesaggi Sonori, rassegna di concerti che sceglie accuratamente le location tra alcuni dei luoghi più suggestivi d’Abruzzo, come Santo Stefano di Sessanio (il 18 giugno con Gnu Quartet), Rocca Calascio (1 luglio con Sòley) o le Gole di Fara San Martino (8 agosto con Naomi Berrill). L’idea è quella di unire la musica alla conoscenza del territorio e al rispetto della natura; concerti speciali insomma, senza palchi e in cui gli artisti sono a contatto con il pubblico che raggiungerà le location dopo un’escursione. Chapeau!

paesaggi sonori abruzzo

E Teramo non molla!

Chiudiamo con la provincia di Teramo, una realtà che non si è mai fatta mancare niente a livello di proposte musicali alternative ed emergenti. Qui però, oggi, va assolutamente segnalata un’importante iniziativa messa in atto dalla Rete dei Festival Indipendenti Teramani. È una campagna di crowdfunding dal nome significativo: 5 Festival di Ri-Scossa. I cinque festival sono il Playnot, il Rock Corner, il Toxicity Rock, lo Iame e l’IndieVisibile, e l’idea è quella di accumunare le esperienze e sostenere insieme gli oneri degli eventi in un territorio duramente colpito nei mesi scorsi prima dal terremoto e poi dall’eccezionale nevicata che ha isolato un’intera parte d’Abruzzo per molti giorni. Per informarsi nel dettaglio e per dare una mano ai ragazzi fate un salto sulla campagna ospitata da Produzioni dal Basso, donate qualcosa se potete e poi… buona estate in musica in Abruzzo!

Gianluca Salustri

Gianluca Salustri

Abruzzese forte e gentile. Redattore e curatore di contenuti con penna e tastiera. Dal 2006 nel mondo dell'editoria e della comunicazione. Se vuoi scoprire come posso esserti utile qui trovi un riassunto delle mie esperienze e i servizi che offro.
Gianluca Salustri
Ti è piaciuto questo contenuto? Condividilo con i tuoi amici!
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on TumblrPin on PinterestPrint this pageEmail this to someone