Praticamente innocua Uao Edizioni

Uao edizioni. Nuovo marchio editoriale made in Tussio

Viaggiare non è spostarsi ma raccontare di sé agli altri. Si riassume in questa frase lo spirito di Uao Edizioni, la piccola casa editrice nata a fine 2014 a Tussio, piccolo borgo al centro della Piana di Navelli. Una nuova realtà editoriale che attraverso reportage, diari, resoconti e avventure vuole provare ad aprire una nuova finestra sul mondo da cui sia possibile osservarlo con gli occhi di chi del viaggio ha fatto la propria ragione di vita. Al timone della nave, con l’entusiasmo e la passione che contraddistingue chi si imbarca nel mare dell’editoria nostrana, Daiana, Giancarlo e Doriana. Tutti e tre originari del piccolo borgo di 80 anime che sorge di fronte a San Pio delle Camere, e tutti e tre accomunati dalla passione per il viaggio.

Praticamente innocua Uao Edizioni

Daiana ha una laura in mediazione linguistica e un master in didattica dell’italiano a stranieri, Gianfranco una laurea in filosofia e Doriana, oltre ad essere un’apprezzata musicista, un dottorato di ricerca in generi letterari. Della loro passione per il viaggio è stato detto, aggiungeteci quella per la letteratura, la lettura e i libri ed ecco che il dado è tratto. Risultato? Questa casa editrice dal nome che fa pensare allo stupore e alla meraviglia e che vuole ritagliarsi un proprio spazio attraverso storie narrate da viaggiatori più o meno famosi.

Sì, perché il primo libro edito pubblicato è Ricordi di Londra, un classico firmato da Edmondo De Amicis che ha fatto da biglietto da visita di Uao nel mondo delle librerie. A questo titolo se ne sono aggiunti nei primi mesi di vita altri due: Praticamente innocua e Dove tornano le nuvole bianche. Il significato del primo sta tutto nel sottotitolo: Viaggio semiserio nell’Aquila post-sisma, una sorta di guida ironica nella città ancora convalescente che è stata accolta con partecipazione dagli aquilani anche perché l’autore, Ford Prefect, è già conosciuto dai lettori per un suo blog sulle pagine della testata web locale News Town. E se a L’Aquila Uao gioca decisamente in casa, l’ultimo libro pubblicato vuole far muovere i passi un po’ più in là, comunque nel rassicurante paesaggio delle nostra regione: Dove tornano le nuvole bianche è infatti un Viaggio in bicicletta nell’Abruzzo abbandonato fatto e raccontato dal ciclo viaggiatore lancianese Ezio Colanzi. Un tour su due ruote in cui lo spopolamento, proprio come a Tussio, si tocca con mano.

Ezio Colanzi Dove tornano le nuvole bianche

Il libro, anticipato da un suggestivo booktrailer, verrà presentato per la prima volta in occasione di L’Aquila volta la carta, manifestazione giunta alla sua terza edizione, ma intanto i libri di Uao stanno anche prendendo il volo per New York, dove grazie all’iniziativa di Paesaggi d’Abruzzo saranno protagonisti durante la mostra “Abruzzo & Molise – Yesterday and today” in programma nella Grande Mela dal prossimo 8 ottobre al 20 novembre presso il Westchester Italian Culture Center.

 

Aspetta, ho un regalo per te! Se vuoi leggere gratuitamente l’ebook de “Il terzino nella grappa” iscriviti alla newsletter. Lo riceverai subito sulla tua mail.

Gianluca Salustri

Gianluca Salustri

Abruzzese forte e gentile. Redattore e curatore di contenuti con penna e tastiera. Dal 2006 nel mondo dell'editoria e della comunicazione. Se vuoi scoprire come posso esserti utile qui trovi un riassunto delle mie esperienze e i servizi che offro.
Gianluca Salustri
Ti è piaciuto questo contenuto? Condividilo con i tuoi amici!
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on TumblrPin on PinterestPrint this pageEmail this to someone